E’ stato firmato mercoledì 8 giugno a Roma il nuovo accordo tra Banca Monte dei Paschi di Siena e R.ETE. Imprese Italia, il soggetto unitario di rappresentanza che associa 2.600.000 Pmi promosso dalle cinque maggiori organizzazioni dell’artigianato, del commercio, dei servizi e del turismo (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti). A siglare l’intesa Giuseppe Mussari, presidente di Banca MPS, e Giorgio Guerrini, presidente di R.ETE. Imprese Italia. Con questa iniziativa il Gruppo Montepaschi conferma la propria volontà di accompagnare le piccole e medie imprese oltre la crisi, confrontandosi con le Confederazioni imprenditoriali nella ricerca degli strumenti e delle soluzioni più adatte alle necessità delle aziende clienti. Questa sinergia acquisirà pieno valore attraverso un dialogo costante e concreto con il territorio e le sue specifiche esigenze. Il forte legame delle Associazioni imprenditoriali con le aree di riferimento e la presenza capillare di Banca Monte dei Paschi su tutta la penisola, rafforzata anche dal riassetto organizzativo che va nella direzione di accentuarne ulteriormente la territorialità, garantiranno il rispetto delle linee guida dell’accordo, con una presenza concreta e vicina alle realtà nelle quali le aziende clienti operano quotidianamente. L’intesa non è specifica sui prodotti o le forme di finanziamento, ma sulla definizione di un percorso di analisi e lavoro comune che pone al centro della riflessione la sicurezza sul lavoro, la qualità e la capacità di innovazione, il rafforzamento patrimoniale delle imprese, i sistemi di incasso e pagamento, il sostegno delle reti di impresa e il rilancio del made in Italy. L’accordo rappresenta un nuovo ulteriore passo nella politica di sostegno alle small business che il Gruppo Montepaschi ha portato avanti con impegno attraverso l’adesione al programma ‘Avviso comune’ dell’ABI, di cui Mps è stato un precursore e che è stato siglato anche da R.ETE. Imprese Italia, per affiancare e accompagnare oltre la crisi il sistema della piccola e media impresa sul quale si fonda una parte importante dell’economia nazionale.