Il decreto legislativo sulle energie rinnovabili, emanato dal Consiglio dei Ministri il 3 marzo 2011 in recepimento della Direttiva 2009/28/CE, ha effetti dirompenti sul tessuto delle  imprese che lavorano in questo settore. Ogni azione possibile è stata intentata per scongiurare che si arrivasse a questa situazione, ma ora è il momento di studiare azioni che restituiscano certezze all’intero sistema. E proprio per studiare insieme agli imprenditori contromisure efficaci, CNA Toscana in collaborazione con CNA Pisa organizza domani, martedì 15 marzo, l’incontro “Filiera rinnovabili: a rischio imprese e posti di lavoro dopo il D. Lgs. 03/03/2011. Dalla protesta alla proposta”.

 

L’incontro si svolge con inizio alle ore 17,  presso l’Auditorium Polo S&T Navacchio con il seguente programma: apertura lavori a cura del Presidente CNA Toscana Valter Tamburini; interventi di Elisabetta Epifori Direttrice del Polo Tecnologico su “Il fotovoltaico come opportunità di aggregazione e crescita della pmi tecnologica e  innovazione nella P.A." e di Antonio Mazzeo, quote e proposal manager ENERQOS  SpA su“Le norme su rinnovabili e fotovoltaico: ieri, oggi e …domani?”;  dopo il dibattito chiude i lavori il Presidente CNA Installazione e Impianti Toscana Maurizio Barsottini; modera il Responsabile CNA Installazione e Impianti Toscana Antonio Chiappini.