Favorire, sostenere ed incentivare nel concreto i giovani, e le imprese degli under 40, della Toscana. Dal 15 dicembre con “Giovani Si”, il maxi progetto della Regione Toscana che mette sul piatto oltre 300 milioni di euro per garantire l’autonomia dei giovani, sarà possibile presentare le domande anche agli uffici Crea Impresa di Cna che ha prontamente aperto un vero e proprio front-office per rispondere alle richieste, alle domande o semplicemente compilare la modulistica, dei soggetti destinatati. Un servizio completamente gratuito per spiegare ed illustrare, in vista di iniziative mirate su tutto il territorio provinciale (info su www.cnalucca.it), tutte le opportunità per avviare un’impresa attraverso l’innovativa formula di contributi per l’abbattimento di interessi su finanziamenti e leasing e naturalmente tutte le opportunità a cui i giovani finalmente possono affidarsi per dare sfogo ai loro sogni e alle loro aspirazioni. Lo sportello sarà attivo presso le sedi di Cna a Lucca, in località Arancio, e Viareggio, in Largo Risorgimento.

Il progetto, e la legge che lo disciplina e lo regola, hanno visto Cna impegnata in prima fila come ricorda Giuseppe Santillo, imprenditore lucchese ed attuale Presidente dei Giovani Imprenditori Cna Toscana: “Noi ci abbiamo sempre creduto – ammette – finalmente un progetto che guarda al mondo degli under 40 con coraggio. La legge amplia, rispetto al vecchio testo, la sfera delle attività per cui è possibile chiedere il finanziamento e quindi la platea dei soggetti beneficiari. Nel caso delle imprese giovani il limite di età è elevato da 35 a 40 anni. Inoltre gli incentivi alla creazione di impresa sono estesi anche ad altri soggetti particolarmente svantaggiati del mercato del lavoro come le donne e i lavoratori in cassa integrazione o mobilità (in questo caso non c’è limite di età)”. Lo sportello creato da Cna è in grado di fornire tutti gli strumenti per completare le domande oltre a segnalare gli istituti di credito convenzionati con la Regione Toscana e Fidi Toscana, a cui rivolgersi: “Attiveremo, su tutto il territorio – annuncia Santillo – incontro mirati ai giovani che vogliono fare impresa per illustrare nei dettagli le caratteristiche e le opportunità di Giovani Si! L’obiettivo è far entrare a regime il sistema di richieste per dare risposte serie, concrete ed efficaci al mondo dei giovani. Il tempo per aiutarli a farli crescere crediamo sia arrivato”.