CNA Alimentare comunica che, a seguito di verifiche svolte anche con le altre Associazioni di categoria in merito agli avvisi di pagamento dei contributi 2011 richiesti dall’INRAN (ex INCA), sono stati riscontrate alcune incongruenze che potrebbero generare dubbi di legittimità.  Quindi CNA Alimentare, confermando il consiglio di non pagare alla scadenza indicata sull’avviso di pagamento, ma aspettare l’invio della cartella delle tasse, consiglia agli imprenditori che hanno deciso di ritardare il pagamento, di inviare all’INRAN una ”sorta” di ricorso. A tal proposito pubblichiamo in allegato la circolare di CNA Alimentare e il facsimile di ricorso.

 Circolare

Ricorso