Mappa del sito
Post image for Premio Cambiamenti: IZ Renewable Luxury, CoAImed, Dotzero, Relief sono le 4 start up che vanno alla finale nazionale

Premio Cambiamenti: IZ Renewable Luxury, CoAImed, Dotzero, Relief sono le 4 start up che vanno alla finale nazionale

25 Novembre 2022

Si è tenuta ieri la selezione regionale alla presenza dell’Assessore Regionale Stefano Ciuoffo

IZ Renewable Luxury, CoAImed, Dotzero, Relief sono queste le 4 start up che si aggiudicano la tappa toscana del Premio Cambiamenti accedendo alla finale nazionale, che si svolgerà il prossimo 15 dicembre a Roma. La finale regionale si è svolta ieri nell’Aula Magna della scuola di studi umanistici e della formazione a Firenze.

Il Premio Cambiamenti, giunto quest’anno alla sesta edizione, è promosso da CNA Nazionale ed ha l’obiettivo di scoprire, premiare e sostenere le migliori imprese italiane nate negli ultimi quattro anni, che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti/processi e costruire il futuro, legando il made in Italy col digitale e l’innovazione. La fase delle candidature si è conclusa il 30 settembre e le aziende che hanno aderito in Toscana sono state ben 198 (a livello nazionale sono 1080), sono state 21 le aziende finaliste (emerse dalle finali provinciali). A decretare i vincitori la giuria composta da 4 membri: il presidente Marco Pierini dell’Università di Firenze, Simone Gualandi presidente regionale dei Giovani Imprenditori CNA, Alessia Guarnaccia referente Dynamo Academy e Chiara Mazzi dell’Università di Firenze. Alla serata ha partecipato anche Stefano Ciuoffo Assessore Regionale alle infrastrutture digitali, rapporti con gli enti locali e sicurezza.

I criteri di valutazione per la selezione delle aziende sono stabiliti a livello nazionale e sono legati alla presentazione dell’impresa, originalità dell’idea, innovazione introdotta e mantenimento e capacità di adattamento (anche post covid), capacità di rispondere a bisogni/esigenze del mercato e livello di competitività, evidenza del vantaggio strategico e della sostenibilità, impatto sociale, culturale e ambientale generato.

“Sono state selezionate aziende giovani, innovative, vivaci – afferma Simone Gualandi presidente dei Giovani Imprenditori CNA Toscana – e disposte a mettersi in gioco e che faranno il futuro dell’imprenditoria toscana, un quadro socio-economico che inevitabilmente sta cambiando. Sono modificati, infatti, i paradigmi e le più resistenti consuetudini. Le imprese vivono la più profonda crisi di sempre, ma alcuni settori soffrono più di altri e si adattano. Altri difficilmente possono farlo e mutano, si reinventano, rimodulano pensieri e azioni in una nuova concezione di fare impresa”.

“Voglio sottolineare l’importanza e il valore di un’iniziativa come questa, che guarda alle imprese giovani ma dinamiche, piccole ma capaci di pensare in termini innovativi – ha affermato l’Assessore Regionale Stefano Ciuoffo -. E’ questo sguardo lungo sul futuro che è stato, giustamente, tenuto in considerazione nella scelta delle aziende vincitrici. Credo davvero che questo premio possa dare un contributo concreto alla diffusione di processi innovativi, rispondendo così ad una sfida, quella del cambiamento e dello sviluppo tecnologico, che, mai come in questa fase, è indispensabile vincere per rilanciare l’economia della nostra regione”.

Questa una breve descrizioni delle tre aziende finaliste:

IZ RENEWABLE LUXURY (Bucine Arezzo)

Start up innovativa e società benefit che nasce dall’esigenza comune di recuperare materiali di scarto e in disuso per creare nuovi materiali dotati di un valore aggiunto riconosciuto. In particolare la società sta affrontando il problema che hanno oggi i brands della gioielleria, orologerie ed accessori di moda: i loro attuali e prossimi clienti non compreranno più prodotti che non generino un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente. Per questo i brands sono alla ricerca di materiali sostenibili. Il cambiamento offre l’opportunità di immettere oro, argento e palladio recuperato dalle Urban Mining trasformando un problema sociale per tutti ad un’opportunità per il presente.

https://www.izrl.green

COAIMED srl (Firenze)

CoAImed – Collaborative development of AI-based technologies for Medical applications – è una startup innovativa fondata a maggio 2021, spin off accademico dell’Università di Firenze, che opera nei campi dell’intelligenza artificiale, sensoristica indossabile e biorobotica. CoAImed punta allo sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti e servizi tecnologici innovativi basati su tecnologie indossabili e AI per applicazioni biomedicali. In particolare, CoAImed si sta focalizzando su strumenti biomedicali innovativi che supportino soggetti affetti da malattie neurodegenerative durante il processo patologico.

https://www.coaimed.com

DOTZERO (Scopeti-Rufina-Firenze)

Dotzero ha il focus nelle scarpe, la particolarità di esse è che sono state disegnate in modo tale da essere riciclate all’infinito, fatte da scarti di legno. La mission del progetto è quella di creare un prodotto che non abbia una fine, infatti si parte dagli scarti di lavorazione del legno per creare una calzatura dallo stesso materiale. Suola, tomaia e accessori provengono tutti dallo stesso materiale, solo lacci e soletta vengono creati con altri materiali, sempre organici. Il tutto creato in Italia nel raggio di 300km, tra la Toscana e l’Emilia Romagna.

https://www.dotzer0.com

RELIEF srl (Pontedera Pisa)

La missione dell’azienda Relief srl consiste nello sviluppo e commercializzazione di dispositivi miniaturizzati per il trattamento di patologie a carico del sistema urinario. Più precisamente, l’azienda mira a diventare il leader mondiale nel campo degli sfinteri artificiali per il trattamento delle forme gravi di incontinenza urinaria da stress presenti soprattutto in pazienti oncologici post chirurgia o terapie radiologiche. www.reliefsrl.com

Menzione speciale per l’inclusività a WONDER (Livorno): Ristorante, pizzeria, bar, gelateria in un ambiente completamente accessibile e inclusivo dove lavoreranno persone con disabilità. https://www.facebook.com/wondercucinaeoltre

Menzione speciale per sostenibilità ambientale a CONVOIL (Siena): start up che si pone l’obiettivo di rivoluzionare il processo di raccolta, smaltimento e rigenerazione degli olii esausti vegetali e dei grassi animali attraverso la realizzazione di un impianto altamente innovativo che nasce da un brevetto proprietario ed è frutto di successive modifiche e ottimizzazioni. https://convoil.it/

Menzione speciale per la Multidisciplinarietà BIO3DPRINTING SRL (Barberino Tavarnelle- Firenze): una startup con la missione di creare strumenti di 3D bioprinting di nuova generazione che soddisfino le loro esigenze produttive del futuro in questo campo. L’obiettivo finale del bioprinting in ambito medico chirurgico è la stampa 3D di veri e propri organi paziente-specifici, che potranno essere impiantati nel paziente in modo da porre la speranza di eliminare il grande problema di mancanza di organi per i trapianti. https://www.bio3dprinting.it

Previous post:

Next post: